Domenica 24 Giugno 2018
AREA SINDACALE

Spostare la Fiera di settembre in piazza Falcone e Borsellino

Sullo svolgimento della tradizionale Fiera di Settembre, la Delegazione comunale Confcommercio di Piazza Armerina propone all`amministrazione comunale una soluzione che consenta il normale svolgimento della fiera, senza stravolgere le attività commerciali a posto fisso e la quotidianità dei cittadini residenti nella zona occupata dalla fiera.

Piazza Armerina, 03/09/2016

Sullo svolgimento della tradizionale Fiera di Settembre, la Delegazione comunale Confcommercio di Piazza Armerina propone all'amministrazione comunale una soluzione che consenta il normale svolgimento della fiera, senza stravolgere le attività commerciali a posto fisso e la quotidianità dei cittadini residenti nella zona occupata dalla fiera.

«Registriamo il disagio espresso dai nostri concittadini residenti nelle vie interessate finora allo svolgimento della fiera e dalle attività commerciali a posto fisso che hanno sede nelle immediate vicinanze - dichiara il Presidente della Delegazione comunale Confcommercio di Piazza Armerina Gianluca Speranza - Così come è strutturata la fiera non è assolutamente funzionale e paralizza la Città per tre giorni, creando serie difficoltà a tutti».

«Pur volendo tutelare i diritti dei commercianti della fiera - continua Speranza - Confcommercio non può esimersi dallo constatare che l'area di svolgimento della fiera va razionalizzata, al fine di impedire che per tre giorni residenti e commercianti a posto fisso rimangano ostaggio di una disordinata e irrazionale baraonda».

«Suggeriamo al Sindaco di prendere coscienza dei disagi che la fiera provoca alla Città e colga l'occasione per risolvere il problema sostiene il Presidente Confcommercio di Piazza Armerina - Confcommercio suggerisce di collocare la fiera nello stesso sito del mercato settimanale, concentrando dunque la collocazione delle bancarelle nella piazza Falcone e Borsellino e liberando così tutte le vie che portano fino alla piazza Marescalchi».

«Non capiamo infatti il motivo per cui un numero di operatori inferiore a quelli che formano il mercato settimanale, non possano trovare identica collocazione rispetto ai colleghi del giovedì».

«Questa sarebbe la soluzione ottimale per alleviare i disagi dei cittadini residenti nell'area di svolgimento della fiera, consentirebbe ugualmente una ottimale fruizione della fiera e non provocherebbe alle attività commerciali il danno causato dall'isolamento che viene puntualmente provocato dall'interdizione al transito di alcune strade di strategica importanza per la viabilità».

«La nostra proposta concreta e facilmente realizzabile verrà sottoposta già lunedì all'attenzione della Commissione Commercio su aree pubbliche e ci auguriamo che il sindaco accolga l'iniziativa e contribuisca così a rimettere ordine nello svolgimento delle fiere a Piazza Armerina»

   Seguici su Facebook