Confcommercio dal 1945 diamo voce alle imprese
Martedì 23 Gennaio 2018
NOTIZIE

Vertice congiunto tra Confcommercio e CNA

I vertici provinciali di Confcommercio e CNA si sono incontrati per sancire una storica amicizia e alleanza tra le due organizzazioni datoriali

Enna, 22/03/2016

I vertici provinciali di Confcommercio e CNA si sono incontrati nei giorni scorsi per sancire una storica amicizia e alleanza e per confrontarsi sulle numerose problematiche che strangolano le attività imprenditoriali del territorio ennese.

All'incontro, che si è tenuto presso la sede provinciale di Confcommercio Enna, hanno partecipato i Presidenti provinciali di Confcommercio, Maurizio Prestifilippo e di CNA, Filippo Scivoli, accompagnati da Salvatore Catania, Gaetano Di Nicolò, Orazio Bonina, Antonio Insinga, Filippo Villareale, Fabiola Lo Presti, Gianluca Speranza, Benedetto Anzaldi, Mario Termine e Maurizio Camagna per Confcommercio e da Angelo Scalzo, Liborio Gulino, Irene Chiaramonte, Biagio Messina e Giuseppe Greca per CNA.

Ha aperto l'incontro il Presidente di Confcommercio Maurizio Prestifilippo, che ha voluto sottolineare la lontana e storica amicizia tra le due organizzazioni datoriali provinciali e ha fatto una disamina sulle sfide che il mondo imprenditoriale deve affrontare: «Il nostro territorio sta subendo da anni una serie di soprusi e ridimensionamenti che stanno portando a una inesorabile depressione economica che mette a dura prova la proverbiale caparbietà degli imprenditori locali - ha detto Maurizio Prestifilippo - Gli attacchi continui all'Università Kore, le aspre polemiche legate alla Facoltà di Medicina rumena, il progetto di smantellamento della Prefettura, l'accorpamento della Camera di Commercio di Enna con quella di Palermo sono solo alcuni esempi di come il sistema politico abbia voluto tacitamente sancire la soppressione di un intero territorio, già storicamente provato dalle sue ridotte dimensioni e dall'atavica povertà di risorse. In questo contesto non è certo facile fare impresa, ma dobbiamo trovare, unendo le forze, possibili soluzioni di rilancio per i nostri imprenditori. Troppo spesso manca il dialogo con le istituzioni locali, provinciali e regionali e ciò rallenta la possibilità di creare i presupposti di sviluppo. Mi auguro che tutte le istituzioni decidano di stare dalla parte dei cittadini onesti che hanno voglia di scommettersi e di investire sul territorio, senza che questo atto di coraggio e di fiducia debba scontrarsi con l'indifferenza e l'arroganza».

Il Presidente di CNA Filippo Scivoli ha voluto ribadire il grande senso di amicizia che da sempre lega Confcommercio e CNA e, condividendo in pieno l'analisi del Presidente Prestifilippo, si augura che questa collaborazione possa contribuire a trovare soluzioni efficaci a favore delle imprese.

Il Presidente comunale CNA di Enna Angelo Scalzo ha sottolineato come è cambiato il modo di fare sindacato. «Le possibilità di crescita e di sviluppo non possono rimanere legate alle iniziative degli enti locali, ma si devono trovare nel tessuto imprenditoriale gli stimoli necessari per superare gli ostacoli. Bisogna puntare sulla progettualità e sulla sinergia - ha ribadito Angelo Scalzo - e noi siamo pronti a mettere in campo un coordinamento tra tutte le forze imprenditoriali della provincia affinché si trovino nuovi stimoli, mettendoci in gioco in prima persona».

Analisi pienamente condivisa dal Presidente comunale Confcommercio di Enna Fabiola Lo Presti: «La Città di Enna sembra non avere più la forza di reagire a tutti gli scippi che sono perpetrati a suo danno e a quello di imprenditori e cittadini. Bisogna assolutamente creare un coordinamento ad ampio respiro che possa rappresentare un punto di riferimento puntuale e affidabile per tutti gli imprenditori della provincia. Noi siamo pronti a raccogliere la sfida».

   Seguici su Facebook